Skip to content

Categoria: FOTOARTE 2013

Mostra Collettiva soci FOTOFUCINA – “La ricerca, il viaggio”

copertina mostra
Il viaggio implica sempre una ricerca. Si sceglie la meta, ci si documenta, si parte… fisicamente, mentalmente. Questo il tema quest’anno di FotoArte che tutti i fotoamatori dei sette circoli partecipanti all’evento hanno scelto. Il fotografo è sempre stato un ricercatore, un viaggiatore. Un esploratore fugace, volontario, che compie un viaggio circolare, che lo conduce ad una distanza relativamente ampia, per poi tornare al punto di origine. Attraverso le sue immagini viaggia anche l’osservatore per ritrovare racconti ricchi di particolari, di dettagli, di emozioni. Quelle emozioni che solo una foto riesce a dare.

FOTOFUCINA, nellambito di FOTOARTE2013, organizza con il Patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Salice Salentino, una mostra fotografica dal tema appunto “La Ricerca, Il Viaggio“.Ventitre fotoamatori provano attraverso i loro obiettivi e con i loro scatti a interpretare “la ricerca, il viaggio” secondo il proprio vissuto, la propria sensibilità, le proprie emozioni.

locandina_mostraAccompagnate da brani di canzoni, poesie, passi estratti da libri , testi personali, sessantanove fotografie narrano storie intime e spaccati di vita quotidiana.

Il senso del viaggio sta nel fermarsi ed ascoltare chiunque abbia una storia da raccontare.

La mostra sarà aperta dal 30 giugno al 7 Luglio dalle 19:30 alle 21:30.
In concomitanza dei festeggiamenti per il Santo Patrono, due aperture eccezionali i giorni 1 e 2 Luglio dalle 10:30 alle 12:30.

vi aspettiamo

Luogo esposizione: Centro Polifunzionale “PADRE BENIGNO PERRONE” – via Pasquale Leone – Salice Salentino (LE)
Periodo: 30 giugno / 7 luglio
orari: dalle 19.30 alle 21.30
Genere: fotografia, sperimentazione.
Vernissage: 30 giugno ore 19.30

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Incontro con Pio Tarantini – “La ricerca e il viaggio di Pio Tarantini attraverso la fotografia sociale”

copertina

 

Fotofucina è lieta di presentare, nell’ambito di FotoArte 2013, con il patrocinio della provincia di Lecce e del comune di Salice Salentino, un incontro d’autore con Pio Tarantini, artista di origini salentine.
Precederà l’incontro un’introduzione storica sul rapporto tra viaggio e fotografia a cura dello storico Andrea Laudisa.

Esponente della fotografia contemporanea italiana in quanto autore e studioso Pio Tarantini vive e lavora a Milano dal 1973, trasferitosi dalla terra d’origine, il Salento, estrema punta a Sud-Est della Puglia e dell’Italia. Ha studiato presso il liceo classico di Lecce nella seconda metà degli anni sessanta e poi si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università Statale di Milano. I suoi primi lavori in fotografia li realizza nel Salento e sono reportage in bianco e nero a carattere sociale: risale al 1972 la sua prima mostra, a Brindisi, su alcuni aspetti di degrado in questa città.


fotoarte 2013Trasferitosi a Milano approfondisce i suoi interessi in vari campi, dalla letteratura al cinema, sua passione giovanile, e soprattutto nel campo fotografico: prendono corpo lavori sempre più organici che cominciano a essere esposti in vari sedi italiane dal 1982. Tra i lavori di questo periodo una selezione dedicata agli aspetti di Lecce barocca viene pubblicata sul numero di Dicembre 1987 della prestigiosa rivista d’arte Du, di Zurigo. Negli stessi anni realizza gran parte del suo importante lavoro sulla memoria e sul tempo Il passato e i pensieri e apre a Milano la galleria La Camera Chiara, un piccolo spazio dedicato a giovani fotografi. Si intensifica la sua attività di studioso cominciando a insegnare Storia della Fotografia e Linguaggio Fotografico presso l’Istituto “R. Bauer” (ex-Umanitaria) di Milano. Comincia anche le sue collaborazioni giornalistiche con diverse testate e in particolare con la rivista PRO diretta da Maurizio Rebuzzini.


La sua attività di insegnamento specialistico prosegue con molti corsi presso scuole e associazioni pubbliche e private e viene chiamato per conferenze presso alcuni corsi di Facoltà dell’Università Statale e del Politecnico di Milano e dell’Università Milano-Bicocca. In questa Università, presso la Facoltà di Sociologia, collabora tra il 1996 e il 1999 al progetto di Sociologia Visuale Photometropolis, ideato e condotto da Nicolò Leotta: da questa collaborazione nasce uno studio sull’area metropolitana milanese, pubblicato sotto forma di dispensa, Milanopoli. L’immagine della città. Il nuovo paesaggio urbano (1998). Partecipa al progetto sui beni architettonici e ambientali (Archivio dello Spazio) della Provincia di Milano (1987-1997). Dal 2003 al 2009 collabora con la Galleria Fotografia Italiana Arte Contemporanea di Milano con cui ha realizzato due mostre personali e numerose collettive. Continua a scrivere articoli di riflessione sulla fotografia e presentazioni di lavori di altri fotografi. Ha pubblicato 12 volumi monografici e cataloghi tra i quali: Pio Tarantini e il suo angelo (1995); Trent’anni di fotografia (2002); L’ombra del Vero (2003); Scenari (2006); Mille chilometri vicino (2008); Le montagne oltre il mare (2008). È presente in numerosi cataloghi di mostre e progetti collettivi.


Nel corso di questi decenni realizza molti lavori compiuti, una ventina dei quali trovano uno sbocco editoriale o espositivo; su di essi sono stati scritti saggi e articoli da parte di molti tra i maggiori critici e giornalisti d’arte italiani. Tra i tanti lavori: Lecce Barocca esposta la prima volta presso la Galleria Il Diaframma di Milano (1984) e poi presso la Facoltà di Architettura a Torino; Arte sacra minore nel Salento esposta tra l’altro nella Sagrestia vecchia del Bramante presso Santa Maria delle Grazie a Milano (1985); Il passato e i pensieri, in mostra a Spazio Immagine, Bari 1988; Del Crepuscolo, in mostra alla Fondazione Corrente di Milano nel 1996 e presso il Palazzo di Città, a Lecce nel 1998; L’Ombra del Vero (2003) e Scenari (2006) presso la Galleria Fotografia Italiana Arte Contemporanea di Milano.


 

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment