Skip to content

Categoria: Attività

Luigi Spera – “Crimine e Favela”

spera

FOTOFUCINA organizza e promuove un incontro con Luigi Spera che ci presenterà il suo libro “Crimine e Favela”

Dopo il racconto fotografico di NOSSA COPA E’ NA RUA, vero e proprio reportage degli scontri e degli eventi di Rio durante i Mondiali 2014, il giornalista Luigi Spera è nuovamente tra noi in veste di scrittore.

Il suo libro racconta quel mondo che ha ormai imparato a conoscere a fondo, con il suo complesso di violenza, droga e criminalità coperta dal velo di violenza istituzionale.

Favela è una parola entrata nel linguaggio comune, usata quasi sempre in senso dispregiativo, la identifichiamo con abbandono e degrado, traffico di droga e morte, razzismo e ghettizzazione. Ma oltre la superficie c’è molto altro e Luigi ci accompagna nella conoscenza di questo mondo in evoluzione a partire dalle origini storiche, urbanistiche, sociali, economiche e antropologiche in un viaggio interessantissimo arricchito da altri documenti video e intervsite.
Ci svelerà le contraddizioni del fenomeno della gentrification e del progetto della Unidade de Policia Pacidicadora (UPP) ideato dalle autorità brasiliane con il fine di tenere sotto controllo il territorio in vista dei grandi eventi. E che ha gettato la favela del vortice di una spaventosa speculazione edilizia.

“Crimine e favelas” non è solo un’inchiesta giornalistica, rappresenta un documento storico di approfondimento di uno spaccato urbano e sociale presente nel nostro immaginario collettivo da sempre che nella realtà conosciamo pochissimo.

Introduzione e moderazione a cura del professore Antonio Scandone.

vi aspettiamo mercoledì 15 giugno ore 19:30 a Spazio Fotografia, sede diFOTOFUCINA Associazione Fotografica, in via Cairoli 87 a Salice Salentino.

L’autore
Luigi Spera. Classe 1982, vive a Napoli. Giornalista professionista, lavora come freelance. Dopo un lungo periodo di lavoro come cronista di nera e giudiziaria in Campania avviato nel 2002; dal 2012 si dedica al reportage e il racconto dei conflitti. Realizza i suoi lavori tra Afghanistan, Medio Oriente, Bosnia, Kosovo e Brasile. Sin dal 2010 rivolge grande attenzione alla storia, alla politica e alla società del Brasile. Concentra gli studi in particolare sul fenomeno delle favelas, del crimine organizzato e delle politiche di pubblica sicurezza, soprattutto della città di Rio de Janeiro. Durante uno dei soggiorni a Rio, nel 2014, ha coperto per l’intero periodo gli eventi legati al Mondiale di calcio Fifa Brasil2014, realizzando numerose inchieste e reportage pubblicati per le maggiori riviste e giornali italiani. Da quell’esperienza è nata anche la mostra fotografica che ha toccato varie città italiane “Nossa copa è na rua”. Pubblica o ha pubblicato con Il Fatto Quotidiano, Limes, Il Giornale (Gli occhi della guerra), Il Corriere della Sera, Reset, Huffington Post, Wired e altri.

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

IVANO GNONI – “Dov’è la strada per le stelle”

 

IVANO GNONI copertina
FOTOFUCINA organizza e promuove un incontro gratuito aperto al pubblico con Ivano Gnoni dal titolo “Dov’è la strada per le stelle”.
Ivano Esporrà il suo percorso fotografico, i suoi lavori e le tecniche che utilizza (lunga-esposizione, startrails, timelapse).
Ivano, fotoamatore per passione e ingegnere informatico per professione, classe 1976.
Si è avvicinato, molto per caso, alla fotografia a fine 2010.
Scatta “consapevolmente” dal 2011. Nel corso degli anni si è avvicinato in modo particolare alla fotografia di paesaggio e da circa 3 anni conduce una ricerca sul paesaggio notturno.
Dal suo ultimo lavoro fotografico ‘Home’.
“Alla fine quello che conta è che siamo tutti sotto lo stesso tetto, quel tetto di straordinaria bellezza di cui l’umanità, sempre più spesso e sempre con gli occhi rivolti verso il basso, perde coscienza.”
Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Fotograficamente dalle origini ad oggi: 20 anni di passione

Locandina evento "fotograficamente"
Locandina evento “fotograficamente”

FOTOFUCINA Associazione Fotografica organizza e promuove un incontro aperto al pubblico con Fotograficamente Lecce.

Corrado, Antonio e Marco ci racconteranno la loro storia, la loro passione e come nascono i loro progetti fotografici.

“L’efficienza di professionisti talentuosi, l’originalità di menti creative, la ricerca della semplicità per raccontare emozioni, costituiscono l’identità stessa di uno studio sempre attento a nuove ed interessanti sinergie.
La fotografia come forma d’arte e d’espressione è per noi il cuore delle nostre attività, il mezzo attraverso il quale vedere l’invisibile, il motore di un pensiero che piano piano prende forma e diventa emozione palpabile.”

Vi aspettiamo venerdì 18 marzo, ORE 19:30, presso Spazio Fotografia, sede di FOTOFUCINA Associazione Fotografica, in via Cairoli 89, a Salice Salentino (LE)
NON MANCATE

———
“La vera emozione che vive il fotografo mentre si accinge allo scatto è nella storia che precede l’attimo che la rappresenta e nella sensibilità interiore nel vedere quello che gli altri non vedono.”
———

http://www.fotografica-mente.it/


Fotograficamente nasce dall’unione di passione, cuore e mente. E’ un innovativo studio fotografico dove convergono nuove idee, passione e talento e dove si concentrano differenti attività. Sono specializzati in servizi fotografici di matrimonio e video di tipo wedding cinema. Si occupano anche di fotografia pubblicitaria per le aziende e corsi di fotografia.

Lo staff si compone di quattro fotografi di grande esperienza che si occupano anche delle riprese video con macchine fotografiche reflex. Hannoo sempre creduto nel lavoro di gruppo e nella sinergia tra professionisti poiché l’unione di più menti creative, alimentate dalla passione e dalla condivisione, porta a risultati sempre migliori.

Per loro la fotografia è una forma di espressione oltre che un privilegio: fotografare per cogliere e restituire le emozioni irripetibili della vita di ognuno di noi.

Hanno la convinzione che questa oggi sia l’unica possibilità per emergere e per distinguersi puntando sul proprio talento e la sulla propria unicità.

———
FOTOGRAFICAMENTE
Via Francesco Petrarca n° 12 – 73100 Lecce – Italy
per info e richieste di appuntamenti: info@fotograficalecce.it
Tel.: +39 0832 1690377

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Sognavo sempre – Ideazione e realizzazione di un videoclip musicale

Locandina SOGNAVO SEMPRE
Locandina SOGNAVO SEMPRE

FOTOFUCINA in collaborazione con Lunatica VideoLab organizza e promuove un incontro aperto al pubblico dal titolo “sognavo sempre”.

Dario Puteo, Vito Parlangeli, Tonia De Vincentis e Giusi Ricciato ci racconteranno il loro lavoro finalizzato alla creazione del videoclip del cantautore Luprano dal titolo “Spesso”, dall’ideazione e alla realizzazione.

Ospite della serata sarà Ivan Luprano, che al termine farà un breve estratto live dall’album “Sognavo sempre”

L’incontro è aperto a tutti ed è come sempre gratuito.

vi aspettiamo, non mancate mercoledì 9 marzo 2016 alle ore 19:30, presso SPAZIO FOTOGRAFIA, sede di FOTOFUCINA, a Salice Salentino, in via cairoli 89.
______

Lunatica video Lab, fondata nel 2013 da Dario e Vito, è un laboratorio di immagini. Promuove e valorizza il linguaggio audiovisivo, la comunicazione, il l patrimonio storico, artistico, ambientale e naturale attraverso l’immagine. lunaticavideolab@gmail.com
https://vimeo.com/user15847653
_______

Ivan Luprano, in arte Luprano, è un musicista leccese, classe 1977. In età adolescenziale fonda i Seven Circle, esperienza creativa con la quale sperimenta la musica su due fronti: sia come ricerca artistica personale che come strumento di contestazione sociale. Uscito vivo dagli anni ’90, continua ad esprimersi attraverso la musica. Rimasto orfano dei vecchi componenti della band, incontra il batterista Andrea Rizzo col quale da vita al nuovo progetto musicale La Teoria Dei Giochi. Al progetto presto si aggiungono Emanuele Dell’Atti alle tastiere e Mauro Ingrosso al basso. La Teoria Dei Giochi si basa su sonorità pop rock, per una concezione della musica anni ’90 in versione anni zero. La band realizza un EP di sei brani dal titolo “Guardando da fuori il finestrino di un aereo”. Dopo lo scioglimento della band, ognuno dei componenti segue altri progetti musicali. Ivan Luprano si dedica alla sua prima esperienza solista e nella sua casa-studio a Guagnano dà alla luce il suo primo disco solista “Sognavo sempre”, in uscita a gennaio 2016.

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Fernando Bevilacqua – Chi non si ritratta è un boia

Locandina Fernando Bevilacqua
Locandina Fernando Bevilacqua

Chi non si ritratta è un boia.  Trent’anni di foto-ritratti

FOTOFUCINA organizza e promuove una chiacchierata con Fernando Bevilacqua

L’omaggio del fotografo ad un Salento inventato dalle parole dei poeti e degli artisti che hanno vissuto o semplicemente attraversato questa terra.

L’autore, con l’ausilio di slideshow, ci offrirà una collezione di ritratti, di persone e di storie lunga trent’anni.

ingresso gratuito

vi aspettiamo mercoledì 27 gennaio 2016 presso SPAZIO FOTOGRAFIA sede di FOTOFUCINA

<—————->

CHI E’ FERNANDO BEVILACQUA
Fernando Bevilacqua classe 1957, dopo la maturità si trasferisce a Londra dove, nel 1981 consegue il Diploma di Tecniche Fotografiche presso la School of Comunication – Polytecnic of Central London. Tornato in Italia, inizia la propria carriera come fotografo professionista, dedicando la sua produzione soprattutto al Salento, ai beni artistici e monumentali del territorio, alla vita e cultura popolare. Il suo interesse per il Salento si manifesta attraverso la collaborazione con numerosi artisti e personaggi della cultura come Salvatore Masciullo, Aldo Bello, Antonio Verri,
Maurizio Nocera, Antonio Errico, con i quali condivide il pensiero. Fotografo e videomaker, provoca e coinvolge lo strumento video in un’operazione viva, in movimento, dove la visione pare generata dal corpo, da un fare attivo, da un sentire che descrive e dice su realtà e… miti. – scrive di lui
Mauro Marino.
Le sue immagini vengono pubblicate su: Antonio Antonio, il libro su Antonio Verri; La religiosità – itinerario fotografico in Salento d’Autore, Muro Leccese – Storia e Arte di cui è coautore con Antonio Antonaci. Realizza diverse mostre: Momenti di Vita e cultura Popolare, I Ritratti del Pensionante, The Deep Murmur – Il Sibilo lungo, A Crazy Urge to Dance – Una smodata Voglia di Ballo. È autore di cortometraggi tra cui Bloody Spring Friday, Arrivano gli Americani Edoardo, Rito Sacrificale, Der Tote Mann, Alice nel Paese dei Barocchi, A Summer Tale (Farfalle e Cicale), I Ciechi, A Proposito del Che – A Casa di Toma, L’Approdo.

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Canon Academy Print – serata informativa con Andrea Benedetti

locandina canon academy print
locandina canon academy print

FOTOFUCINA associazione fotografica organizza e promuove una serata informativa sulla stampa fotografica digitale con Il docente Canon AcademyAndrea Benedetti

L’incontro avrà come oggetto il flusso operativo per la stampa fotografica con le moderne stampanti a getto d’inchiostro: tutti gli accorgimenti necessari, i diversi supporti disponibili e la gestione della stampa per evitare sprechi.

Sarà possibile provare la stampante fotografica PIXMA-PRO 1 con la quale è possibile ottenere immagini di elevatissima qualità fino al formato A3+.

Vi aspettiamo Mercoledì 13 gennaio alle ore 18:30 e portate con voi qualche file per provare la stampante sotto la guida di Andrea Benedetti

Incontro gratuito aperto a tutti

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Sguardi dal buio – Raffaele De Pascalis

Raffaele de PascalisDa quando ho dato per scontato che tutta la vita è un work in progress dove spesso non conosciamo il nostro punto di arrivo se non quando lo abbiamo superato e magari siamo già pronti a ripartire; allora ho modificato il mio stile di vita e mi son adattato a questo nuovo modo di affrontare le cose (o avevo modificato il mio stile di vita tralasciando questo modo di affrontare le cose e sono, semplicemente, ritornato sui miei passi)…

Dal momento in cui ho scelto questa strada faccio progetti che diventano, inevitabilmente, i miei work in progress, che arrivano al traguardo e che ripartono verso nuovi obiettivi ma con un carico di nuovi stimoli, di esperienze e di emozioni acquisite on the road…

è così che tra i miei work in progress è nato “sguardi dal buio” una ricerca personale all’interno di un progetto fotografico/letterario più vasto sulla disabilità su cui sto lavorando da circa due anni; l’idea nasce dal cercare di comprendere le enormi potenzialità che abbiamo grazie al nostro cervello ma che non sfruttiamo se non in percentuali bassissime; la nostra percezione della vita e delle cose è affidata spesso alla nostra vista che diviene la “guida” principale di quello che facciamo e persino delle nostre emozioni; ma può accadere, come nel caso dei “fotografi non vedenti”, che questa nostra “peculiarità” venga meno e allora la “soluzione” a questa inaspettata mancanza è data dallo sviluppo spesso inconscio degli altri sensi che ristabiliscono un “equilibrio” dove apparentemente questo sia impossibile da ristabilire.

“Sguardi dal buio” è come aprire una finestra su un mondo che noi “normodotati” non riusciamo ad immaginare e comprendere, e che cerca attraverso la rappresentazione di una forma artistica, come la fotografia, di far riflettere ed emozionare.

Vi aspettiamo presso SPAZIO FOTOGRAFIA, sede di FOTOFUCINA, mercoledì 16 dicembre 2015 alle ore 19:30, a Salice Salentino – via Cairoli, 89 insieme a Raffaele De Pascalis che ci racconterà come è approdato a questa sua ricerca.

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Carmelo Eramo – “La fotografia di strada”

Locandina Carmelo Eramo
Locandina Carmelo Eramo

FOTOFUCINA organizza e promuove un incontro con Carmelo Eramo dal titolo “La fotografia di strada: la fenomenologia della vita quotidiana attraverso lo sguardo fotografico”.

Con Carmelo parleremo di fotografia di strada, non tanto come genere quanto come approccio al fotografare la realtà che ci circonda, il tempo in cui viviamo, i momenti che rendono speciale l’ordinario, gli istanti che attraversano la nostra quotidianità.

Parleremo delle dinamiche e delle diverse declinazioni e interpretazioni di un modo di fare e vivere la fotografia che fa della narrazione e delle visioni del quotidiano e del mondo in cui viviamo, la ragion d’essere della propria ricerca che non è solo visiva, ma abbraccia le tante dimensioni del vivere umano.

“La fotografia di strada… la più difficile, quando non capita niente. Era come cercare di fotografare, fissare, il tempo che passa. Uno sguardo, un gesto, un comporsi, inconscio di persone, ombre, macchine. Cosa succede? Niente, sta solo passando la vita”. (Tano d’Amico)

nota biografica:
Carmelo Eramo nasce ad Altamura (BA) nel 1973. Insegnante di scuola primaria, specializzato nel sostegno ai bambini diversamente abili. Ha cominciato a fare fotografia una ventina d’anni fa, autodidatta. Membro del collettivo italiano di fotografia di strada SPontanea.
www.carmeloeramo.com

Vi aspettiamo sabato 7 novembre alle ore 18:30 presso la sede di FOTOFUCINA a Salice Salentino, via cairoli 87

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Carlo Garzia – “Le Indie di quaggiù”

Locandina Carlo Garzia
Locandina Carlo Garzia

FOTOFUCINA promuove e organizza un Incontro con l’autore Carlo Garzia dal titolo “Le Indie di quaggiù”, L’immagine del Mezzogiorno dal neorealismo alla nuova fotografia documentaria.

“Con l’espressione “le indie di quaggiù”, alla fine del sedicesimo secolo, i missionari gesuiti indicavano remoti universi contadini sparsi ogni dove in Italia, in particolare nel mezzogiorno, nei quali per l’isolamento geografico e la frammentazione del territorio, per la miseria spirituale e materiale delle popolazioni, per la durezza delle condizioni civili più urgeva, a loro dire, l’impegno di evangelizzazione. Francesco Faeta”

Carlo Garzia, fotografo, insegnante e operatore culturale, si impone, a partire dalla fine degli anni ’70, come uno degli autori più significativi nel panorama della nuova fotografia italiana, contribuendo alla promozione e al dibattito sulla fotografia con interessanti apporti critici.

A margine dell’evento saranno allestite alcune mostre a cura di FOTOFUCINA associazione fotografica:

– Collettiva fotografica dei soci di Fotofucina: Il paesaggio urbano
– Mostra fotografica a cura della Camera Minorile di Lecce e centro Educativo Ambarabà: Luoghi non Luoghi
– Mostra fotografica di Alessandro Signore: Casalabate
– Mostra fotografica di Antonino Di Leo: Estratto di Interni

L’Evento è organizzato all’interno del “OPEN DAY – IL GAL DIALOGA CON IL TERRITORIO”
del Gal Valle della Cupa nell’ambito della Mis. 331. Azione 2 PSR 2007-2013.

appuntamento a sabato 24 ottobre ore 19:30 presso la sede del GAL a Trepuzzi, in Via Surbo 34.

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Laboratorio fotografico con ENRICO PRADA – FOTOGRAFARE CON I SENSI

Locandina enrico prada
Locandina Laboratorio fotografico con ENRICO PRADA. FOTOGRAFARE CON I SENSI

Dopo il positivo riscontro del primo laboratorio svoltosi a giugno nell’ambito di FOTOARTE2015, FOTOFUCINA Associazione Fotografica organizza e promuove un laboratorio fotografico con ENRICO PRADA dal titolo: FOTOGRAFARE CON I SENSI. ESERCIZI CREATIVI DI MANUTENZIONE DELLO SGUARDO.

Articolato in due giorni, sabato 10 ottobre e domenica 11 ottobre presso la sede di FOTOFUCINA, a Salice Salentino.

Il primo giorno è dedicato allo sguardo e ai sensi. Un eserciziario (senza macchina fotografica) con il quale potenziare la nostra visione, facendo piazza pulita di una serie di abitudini visive e potenziando la nostra visione ritrovando la consapevolezza di quanto sia ricco (e poco utilizzato) il nostro sguardo, strumento principale dei nostri atti fotografici. Lo svolgimento è parte in aula e parte in esterno.

Nel corso del secondo giorno, invece, si recupera il fotografico, ma anch’esso ripulito di tutta una serie di abitudini vincolanti. Nella seconda giornata si parlerà di equivalenti visivi, di come e dove trovarli, di regia fotografica e si inizierà a realizzare le immagini “pensate” e “scritte” nella prima giornata. Durante le letture e durante gli esercizi si ascolterà della musica.

I fotografi devono portare:

• il primo giorno: taccuino e penna. E basta. (Se a qualcuno “scappa” di fotografare, verrà concesso l’uso del telefonino o di una compattina. Ma solo per mezz’ora).

• Il secondo giorno: un oggetto, a loro scelta, che abbia un valore emotivo/sentimentale per loro (parleremo anche dello sguardo della memoria). E la loro macchina fotografica, si, questa volta è concessa

il costo è di 60,00 euro.
pasto a cura dei corsisti.

Enrico Prada – Fotografo, docente, blogger. Dopo studi letterari si dedica da freelance alla fotografia. Privilegia l’esplorazione dei luoghi (Un’idea di paesaggio, Lo stato delle cose), l’elemento narrativo delle immagini (Incipit) e il ruolo della musica nella creazione visiva (Coreografie fotografiche). Tiene laboratori sul cambiamento dei paradigmi visivi (Fotografie verbali), sui sensi e la memoria in fotografia. Dal 2012 scrive ogni giorno sul blog La valigia di Van Gogh

Programma completo laboratorio c/o sede di FOTOFUCINA

sabato 10 ottobre

Ore 9.30/10 – 13.00
Disintossicare lo sguardo attraverso le fotografie verbali (aula) Esercizi di manutenzione dello sguardo: recuperare con la scrittura tutti i sensi (aula + scrittura in esterno) Revisione del materiale raccolto/prodotto (in aula)

Ore 15.00 – 18.00
Altri esercizi di manutenzione dello sguardo: alla ricerca del nostro senso preferito (aula + scrittura in esterno) La memoria come elemento creativo (aula + esterno) Revisione del materiale raccolto/prodotto.

domenica 11 ottobre

Ore 9.30 – 17.30
(con pausa da stabilire in base al punto in cui siamo arrivati) Ritorno al fotografico. Come funzionano le immagini (aula) Esercizio di costruzione visiva (aula) Elementi di regia fotografica: una nuova idea di composizione (aula) Esercizi di ripresa fotografica (esterno) Revisione del materiale raccolto (aula) Saluti e organizzazione di un “laboratorio permanente” attraverso la creazione di una eventuale pagina Fb per la raccolta nel tempo di altri materiali.

Per contatti e informazioni: info@fotofucina.it – 329 0945360

Facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment