Skip to content

IVANO GNONI – “Dov’è la strada per le stelle”

 

IVANO GNONI copertina
FOTOFUCINA organizza e promuove un incontro gratuito aperto al pubblico con Ivano Gnoni dal titolo “Dov’è la strada per le stelle”.
Ivano Esporrà il suo percorso fotografico, i suoi lavori e le tecniche che utilizza (lunga-esposizione, startrails, timelapse).
Ivano, fotoamatore per passione e ingegnere informatico per professione, classe 1976.
Si è avvicinato, molto per caso, alla fotografia a fine 2010.
Scatta “consapevolmente” dal 2011. Nel corso degli anni si è avvicinato in modo particolare alla fotografia di paesaggio e da circa 3 anni conduce una ricerca sul paesaggio notturno.
Dal suo ultimo lavoro fotografico ‘Home’.
“Alla fine quello che conta è che siamo tutti sotto lo stesso tetto, quel tetto di straordinaria bellezza di cui l’umanità, sempre più spesso e sempre con gli occhi rivolti verso il basso, perde coscienza.”
facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

7° corso base di fotografia digitale.

locandina 7° corso baseFotoFucina Associazione Fotografica è lieta di presentare il 7° corso base di fotografia digitale.

Il corso si articolerà in 8 incontri, di cui 6 teorici e 2 pratici.

Le lezioni saranno articolate secondo il seguente programma:

  • 1° incontro – conoscenza della fotocamera (reflex e mirrorless) e degli obiettivi (prof. di campo, autofocus focale e diaframma.
  • 2° incontro – L’esposizione. Le scale dei tempi e dei diaframmi. Le impostazioni sulle fotocamere. Gli ISO. I casi in cui la fotocamera può sbagliare. Come si ottiene la giusta esposizione. Come le fotocamere leggono la luce. Il grigio medio. Lettura spot. Lettura matrix. Lettura media (a prevalenza centrale).
  • 3° incontro – Le impostazioni della fotocamera. Quando usare program, manuale e gli altri automatismi. Program. Priorità di tempi. Priorità di diaframmi. Manuale. Full Auto. Programmi flessibili. Il flash ed i suoi utilizzi.
  • 4° incontro – Esercitazione pratica in sede.
  • 5° incontro – Le regole di composizione fotografica. Posizione corretta del soggetto all’interno del fotogramma. Regola dei terzi. Linee cadenti. Pulizia della composizione. Uso della luce. Scelta del punto di ripresa.
  • 6 ° incontro – Uscita fotografica.
  • 7° incontro – La postproduzione dei files e l’archiviazione. Principi e funzioni di base di Ps. Principi e funzioni di base di Lr. Conversione del file raw.
  • 8° discussione sulle immagini e consegna attestati

I due incontri pratici consisteranno in un’uscita serale [o in studio] ed una diurna, al fine di consentire ai corsisti di mettere in pratica quanto appreso durante il corso e valutare insieme i risultati ottenuti.

Il corso, riconosciuto dalla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), prevede un limite di posti disponibili e si terrà nella sede di FotoFucina, a Salice Salentino (LE) in via Cairoli 89, nella giornata di venerdì sera [ore 19:30], a partire da venerdì otto aprile, secondo questo calendario:

  1. incontro: venerdì 8 aprile
  2. incontro: venerdì 15 aprile
  3. incontro: venerdì 22 aprile
  4. incontro: venerdì 29 aprile (uscita pratica serale/ o in studio)
  5. incontro: venerdì 6 maggio
  6. incontro: domenica 8 maggio (uscita pratica domenicale)
  7. incontro: venerdì 13 maggio
  8. incontro: venerdì 20 maggio

Nell’eventualità non si raggiungesse il numero minimo di corsisti previsto, il corso verrà rinviato.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per ulteriori info e adesioni, potete scrivere a corsi@fotofucina.it e seguire notizie e aggiornamenti su Facebook alla pagina FotoFucina Associazione Fotografica.

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Fotograficamente dalle origini ad oggi: 20 anni di passione

Locandina evento "fotograficamente"
Locandina evento “fotograficamente”

FOTOFUCINA Associazione Fotografica organizza e promuove un incontro aperto al pubblico con Fotograficamente Lecce.

Corrado, Antonio e Marco ci racconteranno la loro storia, la loro passione e come nascono i loro progetti fotografici.

“L’efficienza di professionisti talentuosi, l’originalità di menti creative, la ricerca della semplicità per raccontare emozioni, costituiscono l’identità stessa di uno studio sempre attento a nuove ed interessanti sinergie.
La fotografia come forma d’arte e d’espressione è per noi il cuore delle nostre attività, il mezzo attraverso il quale vedere l’invisibile, il motore di un pensiero che piano piano prende forma e diventa emozione palpabile.”

Vi aspettiamo venerdì 18 marzo, ORE 19:30, presso Spazio Fotografia, sede di FOTOFUCINA Associazione Fotografica, in via Cairoli 89, a Salice Salentino (LE)
NON MANCATE

———
“La vera emozione che vive il fotografo mentre si accinge allo scatto è nella storia che precede l’attimo che la rappresenta e nella sensibilità interiore nel vedere quello che gli altri non vedono.”
———

http://www.fotografica-mente.it/


Fotograficamente nasce dall’unione di passione, cuore e mente. E’ un innovativo studio fotografico dove convergono nuove idee, passione e talento e dove si concentrano differenti attività. Sono specializzati in servizi fotografici di matrimonio e video di tipo wedding cinema. Si occupano anche di fotografia pubblicitaria per le aziende e corsi di fotografia.

Lo staff si compone di quattro fotografi di grande esperienza che si occupano anche delle riprese video con macchine fotografiche reflex. Hannoo sempre creduto nel lavoro di gruppo e nella sinergia tra professionisti poiché l’unione di più menti creative, alimentate dalla passione e dalla condivisione, porta a risultati sempre migliori.

Per loro la fotografia è una forma di espressione oltre che un privilegio: fotografare per cogliere e restituire le emozioni irripetibili della vita di ognuno di noi.

Hanno la convinzione che questa oggi sia l’unica possibilità per emergere e per distinguersi puntando sul proprio talento e la sulla propria unicità.

———
FOTOGRAFICAMENTE
Via Francesco Petrarca n° 12 – 73100 Lecce – Italy
per info e richieste di appuntamenti: info@fotograficalecce.it
Tel.: +39 0832 1690377

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Sognavo sempre – Ideazione e realizzazione di un videoclip musicale

Locandina SOGNAVO SEMPRE
Locandina SOGNAVO SEMPRE

FOTOFUCINA in collaborazione con Lunatica VideoLab organizza e promuove un incontro aperto al pubblico dal titolo “sognavo sempre”.

Dario Puteo, Vito Parlangeli, Tonia De Vincentis e Giusi Ricciato ci racconteranno il loro lavoro finalizzato alla creazione del videoclip del cantautore Luprano dal titolo “Spesso”, dall’ideazione e alla realizzazione.

Ospite della serata sarà Ivan Luprano, che al termine farà un breve estratto live dall’album “Sognavo sempre”

L’incontro è aperto a tutti ed è come sempre gratuito.

vi aspettiamo, non mancate mercoledì 9 marzo 2016 alle ore 19:30, presso SPAZIO FOTOGRAFIA, sede di FOTOFUCINA, a Salice Salentino, in via cairoli 89.
______

Lunatica video Lab, fondata nel 2013 da Dario e Vito, è un laboratorio di immagini. Promuove e valorizza il linguaggio audiovisivo, la comunicazione, il l patrimonio storico, artistico, ambientale e naturale attraverso l’immagine. lunaticavideolab@gmail.com
https://vimeo.com/user15847653
_______

Ivan Luprano, in arte Luprano, è un musicista leccese, classe 1977. In età adolescenziale fonda i Seven Circle, esperienza creativa con la quale sperimenta la musica su due fronti: sia come ricerca artistica personale che come strumento di contestazione sociale. Uscito vivo dagli anni ’90, continua ad esprimersi attraverso la musica. Rimasto orfano dei vecchi componenti della band, incontra il batterista Andrea Rizzo col quale da vita al nuovo progetto musicale La Teoria Dei Giochi. Al progetto presto si aggiungono Emanuele Dell’Atti alle tastiere e Mauro Ingrosso al basso. La Teoria Dei Giochi si basa su sonorità pop rock, per una concezione della musica anni ’90 in versione anni zero. La band realizza un EP di sei brani dal titolo “Guardando da fuori il finestrino di un aereo”. Dopo lo scioglimento della band, ognuno dei componenti segue altri progetti musicali. Ivan Luprano si dedica alla sua prima esperienza solista e nella sua casa-studio a Guagnano dà alla luce il suo primo disco solista “Sognavo sempre”, in uscita a gennaio 2016.

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Mostra Fotografica “in Differenza – 9 Viaggi Brevi Nella Diversita’” e Incontro Con L’autrice Caterina Gerardi

Locandina "in differenza"
Locandina “in differenza”

A cura della sezione femminile di FotoFucina una serata dedicata ad una mostra a tema e all’incontro con l’autrice Caterina Gerardi che ci guiderà nella visione del suo corto “L’Isola di Rina. Ritorno a Saseno“.

Mostra Fotografica “IN DIFFERENZA – 9 viaggi brevi nella diversità”
Un viaggio nella bellezza delle differenze, un breve tragitto per riflettere sull’identità, l’originalità, la diversità: dall’identità dei popoli che, nonostante l’appiattimento della globalizzazione, difendono i propri costumi, lingue, religioni, all’originalità della persona, data da quell’insieme di peculiarità a volte strampalate in apparenza, che ne fanno un essere distinto; dalla diversità intesa come “arricchimento con l’altro”, base irrinunciabile della relazione intersoggettiva possibile solo grazie al presupposto di spogliarsi dal pregiudizio per accettare le scelte e I diritti dell’altro, alla diversità dei punti di vista e degli sguardi sull’io; dalla sfida quotidiana di una differente abilità alla lotta contro la bellezza e il narcisismo sterotipato; dall’uomo che si caratterizza per la volontà di essere diverso in un dualismo bene/male, ying/yang, luce/ombra fino all’uguaglianza che supera le differenze nel cuore e col cuore.
9 sguardi (femminili) diversi, differenti e caleidoscopici sulle tante sfumature che fanno di questo pianeta un universo variegato e fantastico.

Film “L’Isola di Rina. Ritorno a Saseno”
Il film di Caterina Gerardi, della durata di 35 minuti, ripercorre una parte essenziale dell’esperienza di vita e di scrittura dell’autrice salentina Rina Durante, ricollegando i fili del suo discorso letterario e intellettuale che riconducono idealmente ai luoghi della sua infanzia, vissuta nell’isola di Saseno (Albania), dove il padre, comandante di batteria della Regia Marina, era stato trasferito con la famiglia nel 1930.
Attraverso la rivisitazione dei luoghi dove Rina trascorse un’infanzia “spensierata e selvaggia”, fino alla vigilia della seconda guerra mondiale, le immagini ricostruiscono una figura femminile che ha segnato la storia culturale salentina della seconda metà del Novecento e lo speciale legame, affettivo e culturale, che ella mantenne con l’Albania nell’arco della sua vita.
Passato e presente, memoria individuale e ricostruzione storica s’incontrano con la riflessione sui temi dell’identità culturale, del distacco dalla terra d’origine e dell’adattamento alla nuova realtà, del ritorno, dei cambiamenti determinati dagli eventi storici più recenti.


Caterina Gerardi è nata ad Arnesano, vive e lavora a Lecce. Fotografa e operatrice culturale, collabora con riviste e periodici, partecipa a giurie di importanti concorsi fotografici anche internazionali come la Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo. I suoi libri fotografici, con importanti saggi critici, documentano altrettante mostre personali a Lecce e in varie città italiane Tra le pubblicazioni: Senza Cornice, ed. Il Laboratorio; Dietro le Gelosie, Editrice Salentina; Le Figlie di Teùta, ed. Besa; Password, ed. Lupetti; Luli fiori d’Albania, ed. Besa; Sciuia Sciuia, ed. Besa; La città ultima, ed. Besa; Nexhmije Hoxha (con Ada Donno) ed. Quaderni di “Gramsci”; Verso Sud (con M. Cataldini e M. Pizzarelli), ed I libri di Icaro. Dal 1997 si dedica alla regia di film partecipando a festival ricevendo significativi riconoscimenti. Si ricordano: Enver mio compagno di lotta e di vita. Conversazione con Nexmije Hoxha, Albania; La Festa del Sacrificio, Marocco; Come farò a diventare un mito. Omaggio a Rina Durante, Lecce; L’Anniversario, Albania; Verso Sud, Salento; Nella Casa di Borgo San Nicola, Lecce.


 

 

 

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Fernando Bevilacqua – Chi non si ritratta è un boia

Locandina Fernando Bevilacqua
Locandina Fernando Bevilacqua

Chi non si ritratta è un boia.  Trent’anni di foto-ritratti

FOTOFUCINA organizza e promuove una chiacchierata con Fernando Bevilacqua

L’omaggio del fotografo ad un Salento inventato dalle parole dei poeti e degli artisti che hanno vissuto o semplicemente attraversato questa terra.

L’autore, con l’ausilio di slideshow, ci offrirà una collezione di ritratti, di persone e di storie lunga trent’anni.

ingresso gratuito

vi aspettiamo mercoledì 27 gennaio 2016 presso SPAZIO FOTOGRAFIA sede di FOTOFUCINA

<—————->

CHI E’ FERNANDO BEVILACQUA
Fernando Bevilacqua classe 1957, dopo la maturità si trasferisce a Londra dove, nel 1981 consegue il Diploma di Tecniche Fotografiche presso la School of Comunication – Polytecnic of Central London. Tornato in Italia, inizia la propria carriera come fotografo professionista, dedicando la sua produzione soprattutto al Salento, ai beni artistici e monumentali del territorio, alla vita e cultura popolare. Il suo interesse per il Salento si manifesta attraverso la collaborazione con numerosi artisti e personaggi della cultura come Salvatore Masciullo, Aldo Bello, Antonio Verri,
Maurizio Nocera, Antonio Errico, con i quali condivide il pensiero. Fotografo e videomaker, provoca e coinvolge lo strumento video in un’operazione viva, in movimento, dove la visione pare generata dal corpo, da un fare attivo, da un sentire che descrive e dice su realtà e… miti. – scrive di lui
Mauro Marino.
Le sue immagini vengono pubblicate su: Antonio Antonio, il libro su Antonio Verri; La religiosità – itinerario fotografico in Salento d’Autore, Muro Leccese – Storia e Arte di cui è coautore con Antonio Antonaci. Realizza diverse mostre: Momenti di Vita e cultura Popolare, I Ritratti del Pensionante, The Deep Murmur – Il Sibilo lungo, A Crazy Urge to Dance – Una smodata Voglia di Ballo. È autore di cortometraggi tra cui Bloody Spring Friday, Arrivano gli Americani Edoardo, Rito Sacrificale, Der Tote Mann, Alice nel Paese dei Barocchi, A Summer Tale (Farfalle e Cicale), I Ciechi, A Proposito del Che – A Casa di Toma, L’Approdo.

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Canon Academy Print – serata informativa con Andrea Benedetti

locandina canon academy print
locandina canon academy print

FOTOFUCINA associazione fotografica organizza e promuove una serata informativa sulla stampa fotografica digitale con Il docente Canon AcademyAndrea Benedetti

L’incontro avrà come oggetto il flusso operativo per la stampa fotografica con le moderne stampanti a getto d’inchiostro: tutti gli accorgimenti necessari, i diversi supporti disponibili e la gestione della stampa per evitare sprechi.

Sarà possibile provare la stampante fotografica PIXMA-PRO 1 con la quale è possibile ottenere immagini di elevatissima qualità fino al formato A3+.

Vi aspettiamo Mercoledì 13 gennaio alle ore 18:30 e portate con voi qualche file per provare la stampante sotto la guida di Andrea Benedetti

Incontro gratuito aperto a tutti

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Corso base di Photoshop a cura di Bruno Barillari

Locandina corso Bruno Barillari
Locandina corso Bruno Barillari

FOTOFUCINA organizza e promuove un corso base di Photoshop tenuto da Bruno Barillari così strutturato:

durata: 10 incontri da due ore ciascuno
periodo: inizio martedì 12 gennaio 2016 – fine giovedì 12 febbraio
frequenza: 2 incontri a settimana, martedì e giovedì
orario: 19:30-21:30.

E’ richiesta una minima conoscenza del software, ed è necessario che ogni corsista porti il portatile con software installato con le versioni più recenti.

Il programma del corso:

– Flusso di lavoro in camera raw
– Studio degli strumenti di camera raw
– Introduzione agli oggetti avanzati
– Studio dellʼarea di lavoro e personalizzazione della stessa in PS
– Studio degli strumenti a disposizioni in PS
– Studio dei menù e delle palette in PS
– Metodi colore
– Studio delle regolazioni
– Introduzione ai filtri
– Studio dei livelli
– Studio delle maschere
– Studio delle maschere bitmap e vettoriali
– Studio dei livelli di regolazione
– Studio dei tracciati
– Studio dei canali colore
– Studio delle selezioni
– Studio del bianco e nero e relativi metodi zonali e non
– Correzione colore standard
– Correzione colore non distruttiva
– Correzione colore LAB
– Creazione di un bianco e nero dʼautore
– Metodi a disposizione per la realizzazione del bianco e nero
– Introduzione ai principali metodi di scontorno
– Lʼintervallo colori
– Opzioni di fusione
– Metodo “Fondi se”
– Preparazione dei file alla stampa
– Tipologie di stampe (digitali, plotter, lamda, chimico, offset, rotooffset)

Il calendario degli incontri:

– martedì, 12 gennaio 2016
– giovedì, 14 gennaio 2016
– martedì, 19 gennaio 2016
– giovedì, 21 gennaio 2016
– martedì, 26 gennaio 2016
– giovedì, 28 gennaio 2016
– martedì, 2 febbraio 2016
– venerdì, 5 febbraio 2016
– martedì, 9 febbraio 2016
– giovedì, 11 febbraio 2016

il corso si terrà nei locali di SPAZIO FOTOGRAFIA, sede di FOTOFUCINA.

per info scrivere a corsi@fotofucina.it oppure chiamare al numero 3290945360

— — — — — — — — — — — — — — — — — —

Bruno Barillari nasce a Galatina, Lecce il 3 aprile del 1973.

Eredita la passione per la fotografia insieme ad una Rolleiflex biottica GX 2,8 nel 1987.

A pochi esami dalla laurea in Economia e Commercio a Parma si diploma invece, nel 1997, all’Istituto Italiano di Fotografia di Milano.

“…preferendo lavorare con la luce che vivere di riflesso…” Dedica il tempo libero alla ricerca, nell’accezione pura del termine.

Odiando le etichette, soprattutto nel suo settore, ama considerarsi semplicemente un uomo che scatta fotografie.

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

The future is analogue – 3° corso di camera oscura

locandina 3° corso camera oscura
locandina 3° corso camera oscura

FotoFucina propone e promuove la terza edizione del Corso Base di Camera Oscura, un ciclo di incontri teorico-pratici sulle tecniche di base della camera oscura.

Il corso è indirizzato a tutti coloro che intendono acquisire le conoscenze di base dell’affascinante mondo della fotografia analogica in bianconero, a chi ha trovato in casa la macchina fotografica del nonno e vuole provare l’effetto che fa, a chi, semplicemente, è curioso di scoprire la magia grazie alla quale l’immagine si materializza su di un foglio di carta immerso in un liquido.

È un corso adatto anche ai principianti che abbiano le conoscenze minime basilari della fotografia legate all’utilizzo di una macchina fotografica, anche digitale.

Nel corso saranno privilegiati gli aspetti pratici, riducendo al minimo i concetti teorici: forniremo quei suggerimenti operativi tesi a risolvere le problematiche tipiche che portano agli insuccessi, quali errori in fase di ripresa e questioni legate allo sviluppo di negativi e stampe, illustrando con chiarezza attrezzature e tecniche operative.

Si partirà con una lezione teorica sulle nozioni fondamentali basilari: dalla conoscenza della fotocamera, all’importanza dei filtri, passando per l’esposizione e il famoso grigio medio 18%, per concludere con le caratteristiche peculiari delle principali pellicole in commercio e al loro abbinamento con i rivelatori più diffusi; a fine serata caricheremo nelle fotocamere dei corsisti un rullino in bianconero che ognuno provvederà a esporre nei giorni successivi e che, con la supervisione dei docenti, ogni corsista svilupperà con le proprie mani durante il secondo appuntamento, dedicato appunto al trattamento di tutti i negativi dei corsisti e alla loro valutazione oggettiva. Il terzo e quarto incontro ci vedrà immersi nel buio silenzioso della camera oscura dove ogni corsista, con l’aiuto dello Staff di FotoFucina, stamperà da sé un’immagine dal proprio negativo.

Il costo totale, economicamente accessibile come da nostra tradizione, è comprensivo del materiale didattico indispensabile: un rullino a testa, ingranditori, tank, carta fotografica e la chimica per lavorare durante il corso.

Per garantire un’adeguata attenzione ai corsisti ed evitare il sovraffollamento delle camere oscure, la partecipazione è limitata ai primi dieci iscritti. Nello stesso tempo richiede un numero minimo di iscrizioni per poter avere inizio

La data di partenza è prevista per venerdì 5 febbraio 2016 e gli incontri successivi, (12/2/16, 19/02/16 e 26/02/16), avranno luogo presso la Sede di FotoFucina in via Cairoli, 89 a Salice Salentino.

Il corso è riconosciuto FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) di cui FotoFucina Associazione Fotografica fa parte (Associato N°2498).

Richiedete costi, informazioni, programma e data delle lezioni a corsi@fotofucina.it

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment

Sguardi dal buio – Raffaele De Pascalis

Raffaele de PascalisDa quando ho dato per scontato che tutta la vita è un work in progress dove spesso non conosciamo il nostro punto di arrivo se non quando lo abbiamo superato e magari siamo già pronti a ripartire; allora ho modificato il mio stile di vita e mi son adattato a questo nuovo modo di affrontare le cose (o avevo modificato il mio stile di vita tralasciando questo modo di affrontare le cose e sono, semplicemente, ritornato sui miei passi)…

Dal momento in cui ho scelto questa strada faccio progetti che diventano, inevitabilmente, i miei work in progress, che arrivano al traguardo e che ripartono verso nuovi obiettivi ma con un carico di nuovi stimoli, di esperienze e di emozioni acquisite on the road…

è così che tra i miei work in progress è nato “sguardi dal buio” una ricerca personale all’interno di un progetto fotografico/letterario più vasto sulla disabilità su cui sto lavorando da circa due anni; l’idea nasce dal cercare di comprendere le enormi potenzialità che abbiamo grazie al nostro cervello ma che non sfruttiamo se non in percentuali bassissime; la nostra percezione della vita e delle cose è affidata spesso alla nostra vista che diviene la “guida” principale di quello che facciamo e persino delle nostre emozioni; ma può accadere, come nel caso dei “fotografi non vedenti”, che questa nostra “peculiarità” venga meno e allora la “soluzione” a questa inaspettata mancanza è data dallo sviluppo spesso inconscio degli altri sensi che ristabiliscono un “equilibrio” dove apparentemente questo sia impossibile da ristabilire.

“Sguardi dal buio” è come aprire una finestra su un mondo che noi “normodotati” non riusciamo ad immaginare e comprendere, e che cerca attraverso la rappresentazione di una forma artistica, come la fotografia, di far riflettere ed emozionare.

Vi aspettiamo presso SPAZIO FOTOGRAFIA, sede di FOTOFUCINA, mercoledì 16 dicembre 2015 alle ore 19:30, a Salice Salentino – via Cairoli, 89 insieme a Raffaele De Pascalis che ci racconterà come è approdato a questa sua ricerca.

facebooktwittergoogle_plus Leave a Comment